Bioetica e culture: imperialismo, relativismo o transculturalismo?

  • Laura Palazzani | palazzani@lumsa.it Professore Ordinario di Filosofia del diritto, Facoltà di Giurisprudenza, Libera Università Maria Ss. Assunta (LUMSA), Roma, Italia.

Abstract

L’articolo analizza, nella prospettiva filosofica, i percorsi intrapresi dalla bioetica in rapporto al pluralismo culturale, discutendo criticamente i principali orientamenti di pensiero del dibattito attuale. Il punto di partenza è l’imperialismo culturale, quale posizione etnocentrica che assolutizza la cultura (ritenuta, in modo unilaterale, la migliore) marginalizzando le altre. L’orientamento opposto è quello del relativismo culturale che considera la bioetica il prodotto storico-sociale della cultura di appartenenza, proponendo il principio di tolleranza inteso nel senso di sopportazione pragmatica di ogni cultura, ritenuta equivalente rispetto a qualsiasi altra. Alla luce delle incongruenze dell’imperialismo culturale (che finisce con imporre arbitrariamente la propria come la cultura dominante) e del relativismo culturale (che accettando acriticamente ogni cultura non evita anzi acuisce i conflitti e porta alla separazione delle culture), l’articolo cerca le linee argomentative per giustificare una prospettiva bioetica trans-culturale (nell’orizzonte dei diritti umani fondamentali) che consenta il dialogo interculturale in bioetica come ricerca costruttiva dell’integrazione tra le culture nella ricerca della verità comune nel riconoscimento della dignità umana.
----------
The article analyses, in a philosophical perspective, the bioethical theories as regards cultural pluralism, discussing in a critical way the must important trends of actual debate. It identifies cultural imperialism as the ethnocentrical perspective which makes one culture as absolute (considered the best one), marginalizing the other cultures. As opposite trend, the articles discusses cultural relativism which considers bioethics as an historical and social product of a culture, emphasizing tolerance as a pragmatic principle of acceptance of every culture, without condition. In the light of the objections to imperialism (which impose in an arbitrary way one culture as the best one) and cultural relativism (which accepts any culture without condition with conflicts and separation of cultures as consequences) the article looks for arguments able to justify a transcultural bioethics (in the perspective of fundamental human rights) which permits intercultural dialogue in bioethics as a constructive research of integration of cultures in search of a common truth recognized in respect of human dignity.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili
Pubblicato
2006-06-30
Sezione
Original Articles
##article.stats##
Abstract views: 298

PDF: 0
##article.share##
Come citare
Palazzani, L. (2006). Bioetica e culture: imperialismo, relativismo o transculturalismo?. Medicina E Morale, 55(3). https://doi.org/10.4081/mem.2006.359