L'Ordinanza del Tribunale di Bologna (29 giugno 2009) in tema di diagnosi genetica preimpianto nel contesto della giurisprudenza sulla Legge 40/2004

  • Marina Casini | marina.casini@rm.unicatt.it Ricercatore, Italy.
  • Emma Traisci Dottoranda di ricerca, Istituto di Bioetica, Facoltà di Medicina e chirurgia “A. Gemelli”, Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma, Italy.
  • Silvia Bosio Dottoranda di ricerca, Istituto di Bioetica, Facoltà di Medicina e chirurgia “A. Gemelli”, Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma, Italy.

Abstract

L’Ordinanza del Tribunale di Bologna in tema di procreazione medicalmente assistita rappresenta una triste tappa della riflessione giuridica e della prassi medica. Essa infatti autorizza la diagnosi genetica preimpianto sugli embrioni umani contribuendo allo scardinamento della Legge 40 del 2004. Il presupposto di tale decisione risiede sia in una precedente contraddittoria giurisprudenza ordinaria e amministrativa in materia, sia sulla sentenza costituzionale n. 151 del 2009. È quest’ultima, infatti, per la natura dell’organo e per la portata delle sue decisioni, che più di ogni altra pronuncia ha vanificato l’apprezzabile sforzo della Legge 40 di tutelare i diritti del concepito. Per questo, concludono gli Autori non c’è che da rafforzare il punto più indebolito: il riconoscimento generale del concepito come soggetto, in vista del quale sarebbe fortemente auspicabile la modifica dell’articolo 1 del Codice civile.
----------
The Bolognese Court’s ordinance on the medically assisted procreation represents a sad stage of the legal reflection and of medicine. In fact, it allows the preimplantation genetic screening on human embryos, leading to in the unhinging of the Law 40/2004. The assumption of such decision is based both on a contradictory ordinary and administrative case-law and on the constitutional decision n. 151 of 2009. In fact, it made the appreciable effort of the Law 40 to protect the rights of new borns fruitless, because of its nature and the importance of its decisions. For this reason, according to the Authors, the weal point has to be reinforced: the general acknowledgment of new born subject, for which changing the article 1 of the Civil Code would be strongly desirable.

Dimensions

Altmetric

PlumX Metrics

Downloads

Download data is not yet available.
Published
2009-12-30
Info
Issue
Section
Original Articles
Keywords:
Diagnosi gentica preimpianto, procreazione medicalmente assistita, embrione umano / Pre-implantation genetic screening, medically assisted procreation, human embryo
Statistics
  • Abstract views: 347

  • PDF (Italiano): 1
How to Cite
Casini, M., Traisci, E., & Bosio, S. (2009). L’Ordinanza del Tribunale di Bologna (29 giugno 2009) in tema di diagnosi genetica preimpianto nel contesto della giurisprudenza sulla Legge 40/2004. Medicina E Morale, 58(6). https://doi.org/10.4081/mem.2009.228