Formazione in Cure Palliative: un passo decisivo verso la qualità del fine vita

  • Adriana Turriziani | giulianazzicone@hotmail.com Professore Aggregato in Radioterapia Oncologica, Primario dell’Hospice “Villa Speranza”, Italy.
  • Carlo Barone Professore Straordinario di Oncologia medica e Direttore della Scuola di Specializzazione di Oncologia medica, Policlinico Universitario “A. Gemelli”, Italy.
  • Alessandra Cassano Professore Aggregato in Oncologia medica, Facoltà di Medicina e chirurgia “A. Gemelli”, Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma, Italy.

Abstract

Le Cure Palliative sono una risposta alla crescente necessità di assistenza per i malati affetti da patologie inguaribili, la cui presa in carico è spesso gravata dall’inadeguatezza della rete sociale e familiare, dalla scarsità delle risorse a loro destinate e dalla carenza formativa degli operatori sanitari. Sebbene il percorso istituzionale di questa nuova disciplina sia a buon punto, la conoscenza dei suoi principi fondanti è ancora molto limitata sia da parte dei cittadini sia, ancora più sorprendentemente, da parte degli stessi operatori, che ancora vedono nelle Cure Palliative una medicina della consolazione e della frustrazione. Al contrario, questa disciplina trova il proprio centro nella dignità dell’uomo fino alla fine della vita, proponendosi di rispondere in maniera globale a tutti i suoi bisogni e a quelli del nucleo familiare. Se il centro di tale risposta assistenziale è l’uomo, allora è necessario rendere lo stesso paziente in grado di identificare le proprie necessità ed entrare così nel processo decisionale sulla propria cura. Per giungere a questo tipo di relazione di cura, sinergica e consapevole, e ad una reale condivisione delle responsabilità si deve necessariamente passare attraverso una progressiva presa di coscienza della condizione di malato. Tale percorso deve essere guidato in primis da un medico formato in tal senso. Chi si avvicina al fine vita ha infatti bisogno di cure di alta qualità, che rispondano a tutte le sfere della persona coinvolte nella malattia, di continuità nell’assistenza e di relazioni terapeutiche stabili e mature. Parimenti, anche l’operatore che vive l’assistenza al fine vita deve avere gli strumenti adeguati per non danneggiarsi e lasciarsi sopraffare dall’intensità di queste relazioni. Da questo contesto nasce la necessità di un Master di studi che sviluppi competenze specialistiche e colmi il vuoto formativo in modo uniforme come primo passo verso un profondo e necessario cambiamento culturale.
----------
Palliative Care is an answer to the growing need of care for patients suffering from incurable diseases, whose management is often burdened by the inadequacy of the social and family networks, by limited resources and poor training of health workers. Although the institutional pathway of this new discipline is on its way, the knowledge of its founding principles is still very limited both among citizens and, even more surprisingly, among the same operators, who still see Palliative Care as a “consolation and frustration medicine”. On the other hand, this discipline focuses on the dignity of men till the end of life, trying to give a global answer to all their needs and those of their families. If the center of the health care response is the human being, then it should be the same patient to be able to identify his needs and thus to enter into the decision-making process. In order to achieve this level of care relationship, synergistic and aware, and a real sharing of responsibilities, patients must go through a gradual understading of their own disease condition. A trained physician should guide patients through this foundamental journey. In fact, people approaching the end of life do indeed need high quality care, which should meet all their inner spheres, but also continuity of care and stable and mature therapeutic relationships. Similarly, every health worker who lives patients’ end of life should have proper tools not to be damaged and not to be overwhelmed by the intensity of these relationships. In this context, a Master in Palliative Care is meant to develop specialized skills and fill the educational gap and it should be the first step towards a deep and claimed cultural change in our country.

Downloads

Download data is not yet available.
Published
2013-02-28
Section
Original Articles
Keywords:
Cure palliative, formazione, master / Palliative care, training, master
Statistics
Abstract views: 212

PDF (Italiano): 0
Share it
How to Cite
Turriziani, A., Barone, C., & Cassano, A. (2013). Formazione in Cure Palliative: un passo decisivo verso la qualità del fine vita. Medicina E Morale, 62(1). https://doi.org/10.4081/mem.2013.113